AICIM nasce con l’obiettivo di fare cultura di impresa partendo dalle idee fondanti di UMIQ e UMIQplus, progetti di Confindustria Emilia nati da un’idea del presidente Gianmarco Biagi e ai quali i soci fondatori hanno partecipato in qualità di membri del board o di consulenti del board.

UMIQ

UMIQ (Unindustria Metodo Innovazione e Qualità) ha come obiettivo il miglioramento dell’organizzazione e dei processi interni per la gestione “ottimale” dell’azienda.

Nasce nel 2012 di proprietà di Confindustria Emilia ed è il metodo di verifica e controllo dell’organizzazione per aiutare l’imprenditore a migliorare la gestione aziendale. Sviluppato con il contributo di imprenditori, consulenti, mondo accademico e di un ente terzo di verifica (TUV Italia), prevede inoltre la possibilità di una certificazione volontaria che dà il diritto triennale di fregiarsi del marchio UMIQ, con il valore che ne consegue.

Approfondisci

Il passo successivo: UMIQplus

UMIQplus è focalizzato principalmente sulla “strategia” di sviluppo dell’azienda.

Nasce nel 2018 da un’idea del presidente di AICIM, Gianmarco Biagi, come naturale e necessaria evoluzione di UMIQ. Per garantirsi un futuro sostenibile, e immaginare di esistere tra 10 anni, le aziende devono crescere ed essere disposte a farlo.
Verificato in oltre 200 aziende, è stata dimostrata la grande utilità dei suoi strumenti, che aiutano gli imprenditori e loro manager ad individuare i rischi e comprendere come ottimizzare l’organizzazione.

Per poter accedere al percorso di crescita proposto da UMIQplus, l’imprenditore deve avere prima intrapreso e completato il percorso UMIQ.
Fatto questo primo step, potrà iniziare a pensare di crescere sviluppando le indicazioni fornite da UMIQplus.

UMIQplus intende supportare le PMI nel loro cammino di consapevolezza e di trasformazione. Per quale ragione? Perché è interesse delle aziende, di chi vi lavora e di tutto il territorio. Perché si tratta di un modello replicabile su scala nazionale che ci ridona prospettive che pensavamo di dovere dimenticare.

Dall’esperienza acquisita attraverso le diagnosi UMIQ è emersa una differenza significativa nella governance dell’azienda in funzione del volume di fatturato:

  • sopra i 10 milioni si rileva un inizio di organizzazione manageriale strutturata con un direttore generale esterno alla cerchia parentale;
  • sotto i 10 milioni l’azienda è gestita prevalentemente dall’imprenditore con il supporto di componenti della famiglia (moglie, figli, ecc.).

Il libro

Il libro UMIQplus, alla cui redazione hanno collaborato molti dei soci fondatori di AICIM, approfondisce nei diversi capitoli le quattro aree tematiche che devono essere analizzate assieme all’imprenditore e che sono i punti fondanti del progetto UMIQplus.

  • Business plan, mercati e prodotti;

  • Management;

  • Aggregazioni;

  • Finanza per lo sviluppo.

Si struttura attraverso una serie di domande a cui l’imprenditore dovrà dare una risposta per poter valutare il suo grado di predisposizione alla crescita.

Nascendo da un intento pragmatico e concreto, il libro contiene anche una serie di schede di approfondimento verticale inserite per aiutare il lettore a comprendere meglio alcune delle problematiche affrontate.

Buona lettura